domenica 16 luglio 2017

Intervista con l'autore: il fantasy potente, epico e militare di Max Peronti

Buona domenica a tutte e tutti voi;
è con grande entusiasmo che oggi voglio parlavi di Max Peronti un autore che ritengo di poter annoverare tra gli alfieri dell' epic e medieval fantasy.
Un autore che ha bisogno di presentazioni, nel senso che più se ne parla e più se ne legge meglio è, per tutti e per il fantasy stesso.

Quello di Max Peronti è un fantasy in stile militare ricco di intrighi e combattimenti e guerre, in cui la narrazione trae spunto e sostanza dalla forza con cui i personaggi che la creano impugnano le loro armi e il potere della magia che essi utilizzano o che ad essi si oppongono.
Un fantasy potente che evoca alla mente immagini nitide di guerra e battaglia, suoni limpidi e chiari come i corni o i tamburi da guerra, sensazioni tangibili come il calore del sangue o il cuore che batte nel petto sempre più forte... Max Peronti ci piace, ci piace molto: per scoprire i molti altri motivi per cui Max Peronti ci piace, non dovrete far altro che leggere questa intervista... Ma prima, poiché lo so che siete come San Tommaso che non crede se non mette il naso, un bel booktrailer tratto per voi dalla pagina Youtube di Max Peronti e un estratto dal suo romanzo "Omega: l'armata dei ribelli": lasciatevi immergere nel mondo fantasy di Max Peronti, il mondo di "Omega".
Manda si voltò di scatto. Il ponte levatoio era stato abbassato e una freccia infuocata solcava il cielo. “Finalmente! È il segnale!”. «All’attacco!», gridò. I ribelli reagirono all’unisono, riempiendo la notte con urla di battaglia correndo dietro di lei verso l’ingresso spalancato. Vide alcuni soldati nemici gettare a terra le armi e inginocchiarsi, nella speranza di essere fatti prigionieri; molti altri invece corsero a rintanarsi da qualche parte nella guarnigione. Il grosso, però, si preparò a combattere agli ordini di un uomo appena sopraggiunto. «Con me! Difendiamo l’entrata a tutti i costi!», gridò il guerriero. «Per l’Imperatore, Per il comandante Marquez!», risposero i suoi seguendolo verso il ponte levatoio. E fu là che Marquez notò quattro cadaveri e un guerriero vicino a essi. Gli si lanciò contro e fintò un colpo alla testa per poi attaccare alle gambe. Il suo rapido fendente colse di sorpresa l’uomo che, raggiunto alla gamba, cadde in ginocchio. Levò la spada per finirlo, ma il ribelle si voltò di scatto trafiggendolo tra le costole. Poi estrasse la spada appena in tempo per parare l’attacco di uno dei tre soldati che stavano sopraggiungendo. “Non posso crederci... è Omega!”. In ginocchio tossì osservando i suoi uomini combattere contro il capo dei ribelli del Fronte di liberazione, lo stesso il cui viso era affisso sui manifesti di ogni città dell’Impero. Cercò di rialzarsi, ma la ferita era troppo grave. Impotente osservò Omega che si sbarazzava dei suoi soldati e poi, zoppicando usciva dalla guarnigione mischiandosi ai ribelli. Pochi attimi dopo iniziò una feroce battaglia sul ponte levatoio…

Ed ora gustiamoci l'intervista che ho avuto l'onore e il gran piacere di poter fare a questo autore che, sono sincero, ha toccato le mie più profonde corde emozionali legate al fantasy, il genere letterario che amo e di cui tutti noi siamo adepti:
Ci racconti come è nato il tuo rapporto con la lettura? 
A sei anni i mie genitori mi hanno messo in mano un libro… Da allora non ho più smesso.
Il primo libro che hai letto? 
L’ultimo libro che hai letto? 
Il libro che porteresti con te in un’isola deserta? 
Mi serve almeno un’intera libreria! Ok… "Il Signore degli anelli".
Giochi o hai giocato di ruolo? 
Assolutamente si! D&D dall’età di 14 anni e da un paio di anni "Pathfinder".
E di ruolo dal vivo?
Un paio di volte ho partecipato ad una battaglia campale che si svolge nel corso dell’evento di "Ludika" a Viterbo (divertentissimo!) e un’altra volta ad un GDR dal vivo sui vampiri.
Il tuo rapporto con i videogames: odio o amore?  
Amore! Troppi mi hanno rapito...
Consolle o pc?
2-1 per il PC.
Quali ti hanno tenuto attaccato al monitor fino a notte fonda?
Dall’antico "Ghost’n goblins" (Commodore 64, età paleolitico) passando per "Double dragons" (amiga 500 Paleolitico superiore);  "Prince of persia", "Civilization" e "Centurion" (quelli per IBM/Olivetti modello 386, ancora una volta età neolitico) fino ad arrivare ai quasi moderni "Metal gear solid 1", "Suikoden II" (playstation 1) per finire con "Dragon Age 1", "The Witcher 1-2", "Neverwinter's Nisghts" e tutti i "Total War" compreso il fantastico "Warhammer"! 
Tornando alla scrittura, quando, come  e perché hai sentito la necessità di scrivere?
Ho iniziato a 14 anni scrivendo avventure per D&D, volevo dare ai miei giocatori qualcosa di unico. Poi con il passare del tempo ho pensato a qualcosa di più “corposo” e con il tempo è nato "Omega".
Cos’è per te scrivere?
Dare “forma fisica” e condividere la vita di personaggi che senza che io lo voglia  nascono comunque nella mia mente di continuo.
Scrivi solo fantasy o hai provato a cimentarti anche in altri generi?
Ho scritto la bozza di un romanzo di fantascienza con forti risvolti sociali ed educativi, mi sono dedicato anche ad un thriller ma sono due opere ancora incompiute e sinceramente non so se avrò tempo e ispirazione per completarli.
Perché il fantasy? E in particolare, perché epico e medievale?
Chiedilo ai personaggi che mi sono esplosi nella mente!
Mentre scrivi, ascolti musica? Oppure bevi un tè o un caffè… C’è qualcosa che ti aiuta a far “volare” le dita sulla tastiera?
Di solito non mi aiuto con musica o bevande ma osservo spesso il bosco che ho davanti casa dalla finestra o il mare.
Infine, una puntatina al mercato editoriale: come è nato e come si sta sviluppando il tuo rapporto con le case editrici?
Sono felice di scrivere per una piccola CE a mio parere seria e in espansione. 
Ho pubblicato il libro da pochissimo e ancora non ho elementi per scendere nel dettaglio, ma mi sento comunque di raccomandarla ad esordienti come me e non solo.
E il tuo rapporto con il digital marketing?
Fino a poco fa neanche sapevo usare Facebook… Ora però ci passo almeno un’oretta al giorno. Credo che il digital marketing sia fondamentale per farsi conoscere da lettori alla ricerca di qualcosa di diverso rispetto a quanto possono offrire le “grandi” case editoriali.
Un tuo consiglio a chi voglia seguire il tuo esempio e diventare scrittore.
Aver prima letto moltissimo, non fermarsi davanti alle prime difficoltà, dedicare moltissimo tempo alla self-revision del romanzo, in seguito affidarlo ad un bravo editor ed infine ricontrollare il testo e solo allora cercare una casa editrice o provare con il self-publishing.
Domanda che non può mancare: quali i tuoi progetti futuri e scritti nel cassetto?
In questo giorni sto sottoponendo alla terza e finale revisione del secondo e conclusivo romanzo della prima dilogia (o duologia?) di "Omega". 
Poi inizierò l’editing della seconda dilogia sempre dedicata ad "Omega" (finita di scrivere da pochi mesi) e infine mi dedicherò alla stesura della terza dilogia/trilogia della quale al momento ho solo sviluppato la trama, non ho chiaro quanto sarà lunga l’intera storia. Poi si vedrà…
Tre romanzi che ritieni imprescindibili.
"Il Signore degli Anelli"; "Il tiranno" di Manfredi; il ciclo Arturiano Thomas Malory, pesantuccia come lettura ma non troppo distante dalle leggende celtiche.
Consiglia tre titoli musicali ai nostri lettori (canzoni o album). 
Ma è ingiusto ci sono degli album dei "Blind Guardian" stupendi e altre dozzine di altri gruppi!
Tre film che devono esser visti. 
"Star Wars", la trilogia originale; "American Beauty" e "L'attimo fuggente"… E altri 1000!
Con un aggettivo, com’è il fantasy secondo Max Peronti? 
Vitale.

Grazie di cuore a Max Peronti per averci permesso di conoscere meglio le sue opere e il suo modo di intendere il fanatsy.
Vi lascio, amiche ed amici, con un ultimo estratto da "Omega: l'armata dei ribelli"; un estratto meno guerresco e più pittoresco:
«È il tuo primo viaggio in mare?». «Sì, e spero anche l’ultimo, ho un mal di stomaco tremendo!». «Povero, hai bua al pancino? Resisti qualche giorno, poi ci penseranno le cimici ad aprirtelo per vedere cosa ti dà tanto dolore!», lo schernì Manda. «Ti sto così tanto antipatico da volermi vedere morto?». Stava per punzecchiarlo ancora, ma fu anticipata da Adgar. «Basta così, Manda! Pensa piuttosto a sceglierti una buona posizione da cui tirare con l’arco». «Preoccupato, nonno?». «Sì, e dovreste esserlo anche voi; il panico uccide, ma la prudenza salva la vita». «Sono stata la prima a dire che è una pazzia, ma se questo è l’unico modo che abbiamo per arrivare a Ozon non mi tirerò indietro! È inutile aspettare la battaglia con nervosismo. Stavo soltanto prendendo in giro il nostro boscaiolo, tanto per passare il tempo!». L’altro grugnì qualcosa di incomprensibile e si allontanò con lo sguardo torvo. «Lo hai fatto arrabbiare. È mai possibile che tu debba sempre mettere zizzania?», le disse Olav, che aveva assisitio alla scena. «Senti bamboccio, quando tu ancora imparavi a impugnare una spada io già combattevo nell’esercito alzaniano, quindi non ti permettere di dirmi cosa devo dire o fare, chiaro?». «Questo bamboccio adesso è un ufficiale proprio come te, quindi non fare tanto la spaccona!». Rapida come un serpente scivolò alle spalle di Olav afferrandogli i testicoli. «Se mi parli così, ti assicuro che non avrai più la possibilità di godere dei servizi di nessuna puttana!». Strinse la presa facendolo gemere di dolore, poi si allontanò camminando nel modo più provocante che le riuscisse, attirando su di sé lo sguardo di molti pirati che però, vista la scena di un attimo prima, non osarono infastidirla.

                   Scheda dell'autore
                        Nome: Max
                        Cognome: Peronti
                        Nato a: Viterbo
                        Anno: 1978
                        Residente a: Civitavecchia
                        Dottore in: scienze strategiche
                        Vocazioni: scrittore e musicista

                      Scheda opere
          Titolo: Il mondo di Omega
          Genere: ambientazione epic/medieval fantasy
          Pagine: 127
          Editore: Astro Edizioni
          Uscita: 29 Maggio 2017
          Formato: cartaceo ed e-book
          ISBN: 978-88-99768-68-3
          Prezzo: € 10,90

                          
          Titolo: Il mondo di Omega
           Genere: epic/medieval fantasy
           Pagine: 384
           Editore: Astro Edizioni
           Uscita: 29 Maggio 2017
           Formato: cartaceo ed e-book
           ISBN: 978-88-99768-66-9
           Prezzo: € 13,90

Zaffo